La ‘Ndocciata di Agnone.

.

.

.

.

 

La ‘ndocciata è un evento tradizionale che si svolge ad Agnone, in provincia di Isernia, costituito da una sfilata di enormi fiaccole (costruite artigianalmente con tronchi d’abete), lungo il corso del paese e impegnando buona parte della popolazione all’interno dei rituali previsti.

Le radici della tradizione risalgono all’epoca romana, al tempo della tribù del Sannio; i Sanniti usavano ‘ndocce come fonte di luce durante gli spostamenti tribali che si verificavano durante la notte. La tradizione da allora, dopo il XVIII secolo, è stata tramandata dai contadini che cercavano di illuminare il percorso dei vari quartieri per raggiungere le numerose chiese nella notte di Natale. Ulteriori differenti credenze sono state accostate alla ‘Ndocciata nel corso degli anni; per esempio, se il vento soffiava da nord durante i falò ci si aspettava un buon anno. Durante il Medioevo, si credeva, inoltre, che il fuoco aiutasse ad allontanare le streghe, mentre secondo altri studi, questo rito era legato ad antichi riti della rinascita della luce, collegati al solstizio d’inverno. Vi sono ulteriori ipotesi per cui la ‘ndocciata fosse legata a un sincretismo in cui al centro erano il fuoco e i culti arborei.


Please don’t use this image on websites, blogs or other media without the explicit permission of Vito Nicoletta ©2016-19.
Setting ‘public’ does not give license to use.
All rights reserved

.