Sponz Fest (2016).

 

sponz-pass-2016

 

 

 

flag_ita  Chi c’è stato, lo sa: lo Sponz Fest è una magia capace di coinvolgere e travolgere, un flusso di inesauribile energia che dagli stretti vicoli di Calitri si espande nella Valle dell’Ofanto per un’intera settimana. La storia dello Sponz Fest è di per se un piccolo miracolo, nato per darsi un’occasione di fare “comunità”. Una comunità che l’ha vissuto come proprio. Partito come festa sui riti dello sposalizio, si è allargato ai temi dell’unione, del rapporto con la terra, dell’incontro con altre culture. Ogni volta è stata una sfida nella quale si è alzata un po’ più in alto l’asticella. Lo scorso anno il Fest è stato itinerante sul territorio di 5 comuni a dorso di muli inseguiti da mariachi, in una settimana di plenilunio.

flag_eng   Who was there, you know: the Sponz Fest is a magic that involves and overwhelm, an inexhaustible energy flow from the narrow alleys of Calitri expands in Ofanto Valley for a whole week. The history of Sponz Fest is in itself a small miracle, born to give yourself an opportunity to do “community.” A community that has lived as their own. Party as the party of the marriage rites, has expanded to include union issues, the relationship with the land, the encounter with other cultures. Each time has been a challenge in which she got a bit ‘higher up the bar. Last year the Fest was traveling on the territory of 5 municipalities on the backs of mules chased by mariachi, in a week of full moon.


 

Please don’t use this image on websites, blogs or other media without the explicit permission of Vito Nicoletta ©2016-17.
Setting ‘public’ does not give license to use.
All rights reserved.